Il caldo e l’elevata produzione fanno scendere i prezzi dell’ortofrutta

frutta_maggio_d4

Guidonia, 8 luglio 2016. Le attività del Mercato Ortofrutticolo del Centro Agroalimentare Roma, sono state discrete. Si sono registrati ribassi per limoni, fichi, pesche Saturnina e uva da tavola. Flessioni anche tra gli ortaggi per fagiolini, cipolle, meloni e peperoni. In aumento zucchine e pomodori a grappolo, cuore di bue e piccadilly.

AGRUMI
Per i limoni, dopo la crescita delle precedenti settimane, si è osservata una fase di rientro che ha portato i prezzi su 1,80-2,20 €/kg per la varietà Eureka del Sud Africa.

FRUTTA
Le elevata temperature hanno influenzato il grado di conservabilità di diversi prodotti, determinando dei cali generalizzati. In particolare, si sono registrate flessioni di 10 centesimi per le albicocche, presenti in grandi quantità (1,00-1,20 €/kg) e di 30 centesimi per le pesche saturnina, per le quali era presente sia prodotto nazionale che spagnolo (1,20-1,30 €/kg per il calibro AA). Cali fino a 50 centesimi per le fragole del Trentino (3,00-5,00 €/kg). Per quanto riguarda i fichi pugliesi, si sono registrate contrazioni di 20-30 centesimi sia per i neri (1,30-1,50 €/kg) che per i verdi (1,00-1,50 €/kg). In ribasso di 20 centesimi l’uva da tavola Nera Black Magic (1,50-2,00 €/kg), di cui sta arrivando molto prodotto dalla Sicilia. Il prezzo delle ciliegie durone spagnole è invece aumentato di 50 centesimi, portandosi su 2,50-3,50 €/kg.

ORTAGGI
I fagiolini, la cui disponibilità è stata elevata, hanno mostrato cali generalizzati fino a 30 centesimi: in particolare il prezzo dei fagiolini raccolti a mano è sceso su 1,80-2,20 €/kg. Ribassi di 30 centesimi per le cipolle tonde rosse (0,70-1,00 €/kg), anch’esse presenti in mercato grandi quantità. Si sono osservati i primi arrivi dalla Francia di carciofo violetto senza spine su 0,90-0,95 €/cad. Il prezzo dei meloni, di cui era presente molto prodotto locale, è diminuito di 10 centesimi sia per i lisci (0,90-1,30 €/kg) che per i retati (0,60-0,90 €/kg). In contrazione di 20 centesimi il prezzo dei peperoni sia lunghi nazionali (1,20-1,80 €/kg) che quadrati olandesi (1,60-2,20 €/kg per i rossi). Tra i pomodori, si sono registrati dei rialzi di 10 centesimi, trainati da una maggiore richiesta, per i tondi a grappolo (0,75-0,90 €/kg) e fino a 30 centesimi per i cuore di bue verdi (0,80-1,20 €/kg) ed i piccadilly (1,00-1,60 €/kg). In aumento di 20 centesimi il prezzo delle zucchine scure lunghe (0,60-1,00 €/kg) e di 40 centesimi quello delle romanesche con fiore (0,60-1,20 €/kg).