L’elevata disponibilità fa calare i prezzi degli ortaggi. In ribasso anche la frutta di stagione

frutta_giugno_d4

Guidonia, 15 luglio 2016. L’attività del Mercato Ortofrutticolo del Centro Agroalimentare Roma, è stata discreta. Si sono registrati ribassi per arance sudafricane, ciliegie spagnole, fichi, susine goccia d’oro e uva da tavola nera Black Magic. Flessioni anche tra gli ortaggi per fagiolini, meloni, peperoni e pomodori, ad eccezione del Datterino, il cui prezzo è aumentato.

AGRUMI
I prezzi degli agrumi si sono mantenuti sostanzialmente stabili, ad eccezione del calo di 0,20 €/kg per il prezzo dei limoni Eureka dell’Argentina, portatosi su 2,00-2,20 €/kg.

FRUTTA
Le ciliegie durone della Spagna hanno subìto un calo di 0,30 €/kg, portandosi su 2,50-3,20 €/kg. In contrazione di 0,20 €/kg i fichi verdi fioroni (1,00-1,30 €/kg). Le fragole del Trentino hanno invece registrato un rialzo di 1,50 €/kg, che ha portato il prezzo su 5,00-6,50 €/kg. Flessioni di 0,10 €/kg hanno interessato le nettarine (0,90-1,30 €/kg per il prodotto nazionale di calibro AA) e le pesche a pasta bianca (0,85-1,00 €/kg per il medesimo calibro). In leggero ribasso anche il prezzo delle susine Goccia d’oro (0,70-1,30 €/kg). Relativamente alle pere, si è osservato un rialzo di 0,10 €/kg per le Etrusca spagnole (1,60-2,00 €/kg). L’uva nera Black Magic ha mostrato una flessione di 0,10 €/kg, che ha portato il prezzo su 1,20-2,00 €/kg.

ORTAGGI
I fagiolini, la cui disponibilità è stata elevata, hanno mostrato cali generalizzati fino a 0,30 €/kg (2,00-2,30 €/kg per quelli raccolti a mano). Ribassi di 0,30 €/kg anche per i meloni lisci (0,60-1,00 €/kg per il calibro 750-1000 gr), anch’essi presenti in mercato grandi quantità. Il prezzo dei peperoni, di cui era presente anche molto prodotto locale, ha subìto flessioni fino a 0,30 €/kg sia per i gialli (1,00-1,50 €/kg) che per i rossi (1,00-1,60 €/kg). Tra i pomodori, si sono registrati rialzi di 0,50 €/kg per i Datterini siciliani (2,00-3,00 €/kg). Contrazioni di 0,10-0,20 €/kg si sono invece registrate per i Ciliegini (1,20-1,80 €/kg per i medi), i lunghi rossi da sugo (0,50-0,60 €/kg) e i tondi lisci rossi a grappolo (0,70-1,00 €/kg). Le zucchine, la cui disponibilità in mercato è stata elevata, hanno fatto registrare cali di 0,10 €/kg per le scure lunghe (0,50-0,80 €/kg) e di 0,20 €/kg per le costolute (0,60-1,30 €/kg).