Ortofrutta: in ribasso i prezzi dei clementini. Carciofi, melanzane ed altri ortaggi in aumento.

verdura_interno_car_d4

Guidonia, 11 novembre 2016. Le attività del Mercato Ortofrutticolo del Centro Agroalimentare Roma sono risultate nella media. Riguardo ai prezzi, nel comparto degli agrumi si sono osservati cali per le clementine e lievi rialzi per i limoni. Nella frutta invece, sono aumentati i prezzi delle uve da tavola. Relativamente agli ortaggi, gli aumenti hanno interessato i carciofi, le melanzane, le zucchine scure e i pomodori ciliegini.

AGRUMI
Si è registrato un livello elevato dei prezzi delle arance Navelina, la cui campagna sta entrando nel vivo (1,20 €/kg per il calibro 6). Relativamente alle clementine, si sono osservati cali di 20 centesimi per le Comuni, di cui è presente molto prodotto in mercato, mentre sono rimaste stabili le Oronules spagnole. Buon interesse per il limone siciliano, di qualità elevata rispetto agli anni precedenti, il cui prezzo ha avuto un rialzo di 60 centesimi portandosi su 1,80 €/kg.

FRUTTA
Flessioni di 10 centesimi hanno riguardato i cachi Vaniglia della Campania (1,00 €/kg). Stabili i prezzi di cachi comuni (0,80 €/kg per il calibro 75-80) e cachi mela Persimon (1,10 €/kg per il medesimo calibro). Il prezzo delle castagne si mantiene stabile su 4,30 €/kg. Nessuna variazione di rilievo per mele e pere. Le uve da tavola, la cui qualità sta progressivamente migliorando, hanno invece registrato aumenti di 40 centesimi per la Bianca Italia (1,60 €/kg) e di 20 centesimi per la rosata Red Globe (1,30 €/kg).

ORTAGGI
Si sono registrati lievi incrementi di 5 centesimi per il carciofo violetto, sia senza spine (0,65 €/kg) che tema (0,75 €/kg), entrambi con una buona disponibilità e richiesta. Il prezzo dei fagiolini raccolti a mano, a fine produzione, è diminuito di 50 centesimi, portandosi sui 3,50 €/kg. Le melanzane, la cui richiesta è alta, hanno mostrato un rialzo di 20 centesimi per il prodotto siciliano (1,20 €/kg). Per quanto riguarda i pomodori, si sono osservati aumenti di 20 centesimi per i datterini (2,60 €/kg) e i ciliegini (1,80 €/kg per i medi e 2,00 €/kg per i piccoli), la cui produzione appare quest’anno meno elevata rispetto alle annate passate. Si osserva, inoltre, un ribasso di 30 centesimi per le zucchine con fiore (2,50 €/kg) e un incremento di 20 centesimi per le scure lunghe (1,20 €/kg).