Bilancio

Bilancio chiuso positivamente per il Centro Agroalimentare Roma

L’Assemblea Ordinaria di CAR ha approvato ad unanimità il bilancio di esercizio di CAR ScpA chiuso alla data del 31.12.2015. I soci hanno rappresentato tutti grande soddisfazione ed hanno formulato i loro ringraziamenti per questo importante e “valoroso” risultato.

Infatti, l’esercizio 2015 si chiude ancora una volta con un segno positivo. Pur in un contesto difficile, in cui alcuni timidi segnali di ripresa non hanno ancora imposto una inversione chiara ad un contesto economico di riferimento tuttora in difficoltà, il Centro Agroalimentare Roma si è confermato come una realtà sempre più importante e riconosciuta nel panorama nazionale dell’agroalimentare.

Per il quarto anno consecutivo il bilancio chiude con un risultato positivo, superiore al milione di euro prima delle imposte. A fronte di un valore della produzione stabile, nel 2015 si è assistito ad una importante riduzione dei costi di produzione (-5% circa), in buona parte quale effetto della fusione tra CAR ScpA e Cargest Srl, nonché delle altre scelte adottate dai soci in tema di governance.

Pertanto, la differenza tra valore della produzione e costi della produzione segna il risultato migliore fatto registrare negli ultimi anni. Non solo, decisamente in miglioramento il margine operativo lordo e quello netto. Il margine lordo si avvicina ormai ai 3 milioni di euro, proiettato ad un sensibile ulteriore incremento in attuazione del Piano Industriale, pari al 18% del valore della produzione.

In questo contesto migliora il Patrimonio netto, vicino ai 52 milioni di euro, e si riduce l’indebitamento (-6% rispetto al 2014). In particolare va notata la diminuzione dell’indebitamento a breve, pari solo al 20% dell’indebitamento complessivo.

Più in generale si può mettere in luce come i risultati conseguiti da CAR ScpA siano il frutto di uno sviluppo nel solco sia del precedente che dell’attuale Piano Industriale in cui, alla storica funzione dei mercati, sia pure rivista e rielaborata, si è via via aggiunta e rafforzata la funzione logistica, la distribuzione, i servizi, l’apertura a segmenti emergenti di mercato (vedi il successo del biologico). Saper interpretare le innovazioni e inserire elementi di novità sono le chiavi del successo che hanno portato il Centro Agroalimentare Roma, in pochi anni, a divenire il primo Centro di rilievo nazionale e tra i primi in Europa. Lo testimonia anche il fatto che il Centro Agroalimentare Roma ha avuto un ruolo anche nell’ambito delle iniziative previste in Expo 2015.

Il processo di ulteriore crescita della struttura è però in parte vincolato dalle scelte che i Soci potrebbero adottare nei prossimi anni. Si fa riferimento in particolare alla possibilità di completare le filiere presenti nella struttura (carni e fiori potrebbero essere inserite), nonché alla opportunità di contribuire al rilancio del sistema dei mercati rionali, a cui l’expertise di CAR potrebbe certamente tornare utile.

Ciò detto, l’impegno in corso attualmente è prevalentemente volto a favorire la crescita imprenditoriale degli operatori dei Mercati, che debbono sempre più affermarsi quali imprese di riferimento nel bacino del Centro – Italia. Allo stesso tempo l’impegno della società è volto ad garantire opportunità di sviluppo per segmenti che hanno maggiori possibilità, quali i servizi per l’HO.RE.CA., il già citato settore del biologico e quello degli alimenti preparati e lavorati.

Cliccando sul link di seguito, è possibile scaricare la Relazione degli Amministratori in formato pdf.

Relazione Amministratori Bilancio 2015

BILANCIO CAR 2015

Relazione Amministratori 2014

BILANCIO CAR 2014

BILANCIO CAR 2013

BILANCIO CAR 2012