Peperone

    PeperonePeperonePeperone

    Caratteristiche
    Il peperone (Capsicum annum L.) viene coltivato nelle regioni a clima temperato e caldo. Maggiori produttori mondiali sono Cina, Indonesia, Corea del Sud, Nigeria, Turchia e Spagna. In Italia, le regioni maggiormente interessate dalla coltura sono la Sicilia, la Puglia, la Campania ed il Lazio.
    Il peperone (Capsicum annum) è un ortaggio originario delle regioni tropicali e subtropicali dell'America Centrale, che iniziò a diffondersi in Europa solo dopo la scoperta dell'America. Secondo alcuni studiosi il centro di partenza della diffusione di questo vegetale è il Brasile, secondo altri la Giamaica. Del peperone si consuma il frutto, che è una bacca carnosa verde, gialla o rossa; all'interno del frutto si trova la capsicina, alcaloide che conferisce a questo ortaggio il caratteristico sapore piccante.

    Varietà
    I peperoni sono molto variabili per dimensioni, forme, colore e spessore. Quelli verdi sono i peperoni raccolti prima della piena maturità (se invece fossero lasciati sulla pianta diventerebbero gialli o rossi secondo la varietà), possiedono una polpa carnosa e un sapore dolce; quelli rossi hanno una polpa croccante, spessa e zuccherina; i gialli sono succosi e teneri.

    Come sceglierlo e conservarlo
    Gialli, rossi, verdi: la differenza di colore non corrisponde ad una sostanziale differenza di sapore; diverso è il discorso per quanto riguarda le varietà in relazione al tipo di preparazione. Per una peperonata o una “ratatouille” vanno bene tutte le varietà; se invece si vogliono arrostire è meglio sceglierli grossi e carnosi; quelli tondeggianti sono ideali per essere farciti, mentre i "friarelli dolci" (piccoli peperoni verdi lunghi e sottili molto utilizzati nella cucina del Meridone italiano) sono ottimi fritti. Prima di acquistarli accertarsi sempre che siano lucidi, sodi al tatto e con la pelle ben tesa e privi di ammaccature.

    Perché fa bene alla salute
    La caratteristica principale del peperone è il suo elevato contenuto di vitamine A e C (di quest'ultima ne contengono più degli agrumi); inoltre per il basso contenuto calorico è indicato nelle diete dimagranti. Le varietà dolci sono le preferite dai consumatori, per la migliore digeribilità e appetibilità. Le varietà piccanti vengono invece negate a chi soffre di ulcera o iperacidità gastrica.

    Nel Lazio
    Il Lazio vanta una varietà pregiata di peperone, saporita, facilmente digeribile e dal gusto qualitativamente superiore, cioè, il “peperone cornetto” di Pontecorvo (Frosinone) in attesa della Denominazione di Origine Protetta.

     

    falsefalsefalsefalsefalsetruetruefalsetruefalsefalsefalsePUBLIC1.0a.deamicis2013030415582920130304155829


    PeperonePeperonePeperone

    Caratteristiche
    Il peperone (Capsicum annum L.) viene coltivato nelle regioni a clima temperato e caldo. Maggiori produttori mondiali sono Cina, Indonesia, Corea del Sud, Nigeria, Turchia e Spagna. In Italia, le regioni maggiormente interessate dalla coltura sono la Sicilia, la Puglia, la Campania ed il Lazio.
    Il peperone (Capsicum annum) è un ortaggio originario delle regioni tropicali e subtropicali dell'America Centrale, che iniziò a diffondersi in Europa solo dopo la scoperta dell'America. Secondo alcuni studiosi il centro di partenza della diffusione di questo vegetale è il Brasile, secondo altri la Giamaica. Del peperone si consuma il frutto, che è una bacca carnosa verde, gialla o rossa; all'interno del frutto si trova la capsicina, alcaloide che conferisce a questo ortaggio il caratteristico sapore piccante.

    Varietà
    I peperoni sono molto variabili per dimensioni, forme, colore e spessore. Quelli verdi sono i peperoni raccolti prima della piena maturità (se invece fossero lasciati sulla pianta diventerebbero gialli o rossi secondo la varietà), possiedono una polpa carnosa e un sapore dolce; quelli rossi hanno una polpa croccante, spessa e zuccherina; i gialli sono succosi e teneri.

    Come sceglierlo e conservarlo
    Gialli, rossi, verdi: la differenza di colore non corrisponde ad una sostanziale differenza di sapore; diverso è il discorso per quanto riguarda le varietà in relazione al tipo di preparazione. Per una peperonata o una “ratatouille” vanno bene tutte le varietà; se invece si vogliono arrostire è meglio sceglierli grossi e carnosi; quelli tondeggianti sono ideali per essere farciti, mentre i "friarelli dolci" (piccoli peperoni verdi lunghi e sottili molto utilizzati nella cucina del Meridone italiano) sono ottimi fritti. Prima di acquistarli accertarsi sempre che siano lucidi, sodi al tatto e con la pelle ben tesa e privi di ammaccature.

    Perché fa bene alla salute
    La caratteristica principale del peperone è il suo elevato contenuto di vitamine A e C (di quest'ultima ne contengono più degli agrumi); inoltre per il basso contenuto calorico è indicato nelle diete dimagranti. Le varietà dolci sono le preferite dai consumatori, per la migliore digeribilità e appetibilità. Le varietà piccanti vengono invece negate a chi soffre di ulcera o iperacidità gastrica.

    Nel Lazio
    Il Lazio vanta una varietà pregiata di peperone, saporita, facilmente digeribile e dal gusto qualitativamente superiore, cioè, il “peperone cornetto” di Pontecorvo (Frosinone) in attesa della Denominazione di Origine Protetta.

     

    falsefalsefalsefalsefalsetruetruefalsetruefalsefalsefalsePUBLIC1.0a.deamicis2013030415582920130304155829