Archivio notizie

3 Dicembre 2021

LA BORSA DELLA SPESA DEL 3 DICEMBRE

3 Dicembre 2021

Acciuga o Alice

Acciuga o AliceAcciuga o AliceAcciuga o Alice

Caratteristiche
L’acciuga è un “pesce azzurro” con il dorso nerazzurro e il ventre argentato. Il corpo esile e slanciato può arrivare a 20 cm di lunghezza e la carne è morbida, grassa, sapida. Pesce pelagico (vive in mare aperto), é presente in grandi branchi migratori nel Mediterraneo, nel canale di Sicilia, nel Golfo di Genova, nel Mare del Nord, nell’Atlantico. Gli avannotti (individui giovani) son detti bianchetti o gianchetti, sono lunghi circa 1 cm. ed hanno un colore bianco quasi trasparente.

Nomi dialettali
Aliciastra, Mezz'alici (Calabria); Alice è sperone (Campania); Sardella, Anciò (Friuli-Venezia-Giulia; Amarou, Amplouva de fount (Liguria); Argentini latterini, Magnana (Marche); Alice de sperone, Speronara (Puglia); Anciona, Azzuva (Sardegna); Masculina (Sicilia); Anchiò, Sardon (Veneto).

Quando si trova
Con un’azione promozionale l’acciuga potrebbe diventare una delle principali specie commerciali italiane perché si pesca in grandi quatità tutto l’anno specie da marzo a settembre quando migrando avvicina le coste, mentre nel resto dell’anno si muove scendendo a maggiori profondità (Mediterraneo 100-180 m).

Varietà
L'Acciuga di Faro è considerata una specie distinta, nota come "Amaredda" per il sapore amarognolo delle carni, è presente solo nei laghi salmastri di Giannizzi e Faro (Messina).

Come sceglierla e conservarla
Bisogna che l’odore non sia troppo forte, che il colore delle squame sia iridescente e metallico, che gli occhi siano vivi, chiari, lucidi e che le carni siano ben sode. L’acciuga è ottima sia fresca che conservata sotto sale o sott’olio e viene commercializzata anche congelata in pasta o in salsa.

Perché fa bene alla salute
L’acciuga ha un elevato contenuto di proteine, inoltre è ricca di sali minerali (Potassio, che aiuta il cuore e i muscoli a funzionare senza crampi, Fosforo, Calcio e Ferro) e vitamine (A, B1 e B2). Come tutto il pesce azzurro contiene grassi simili a quelli vegetali, cioè costituiti da acidi grassi polinsaturi (detti Omega3), che riducono i rischi di malattie cardiovascolari. E’ considerato un pesce semigrasso, poiché il contenuto in lipidi varia dal 3 al 10%, sebbene quelli dell’acciuga siano più digeribili degli altri grassi animali.

Come trattarla
Per conservarla o cuocerla è bene privarla della testa, praticare un taglio lungo il ventre e togliere la lisca, badando che le due metà restino unite. Bisogna poi lavarla fuori e dentro ed asciugarla delicatamente.

Ricetta: Acciughe marinate (4 persone)
Prendete mezzo kg di acciughe fresche, pulitele eliminando la testa e le spine, lavatele ed apritele in due, infine lasciatele riposare per 24 ore nel succo di limone e qualche cucchiaio di aceto di vino bianco. Poi, to sgocciolatele, asciugatele e ponetele in una terrina con olio, sale, pepe e prezzemolo.

Nel Lazio
Nella nostra regione famose sono le alici che vengono pescate nella zona di Terracina, nel golfo di Gaeta e nelle isole pontine, tra Ponza, Ventotene e Santo Stefano.

falsefalsetruetruetruetruetruetruetruefalsefalsefalse
PUBLIC4.0pdepadova2013020517354420130206183147
2 Dicembre 2021

A tavola con il broccolo romanesco. Storia, curiosità e consigli sul re dei broccoli.

A tavola con il broccolo romanesco. Storia, curiosità e consigli sul re dei broccoli.articolo20160106A tavola con il broccolo romanesco. Storia, curiosità e consigli sul re dei broccoli.Broccolo_Romanesco

Guidonia, 06 gennaio 2016. Il broccolo romanesco è una varietà di cavolo broccolo (Brassica oleracea var. italica). I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le infiorescenze non ancora mature. In particolare quello romanesco assomiglia ad un cavolfiore, ma è verde chiaro, ha una forma piramidale e tante piccole rosette, disposte a spirale, che riproducono la forma principale e si ripetono con regolarità. Ogni rosetta è composta da numerose rosette più piccole, rendendo la forma del broccolo romanesco simile ad un frattale.

Conosciuto fin dall’antichità, il broccolo, il cui nome deriva da “brocco” ovvero il germoglio, è originario dell’Asia Minore. Questo ortaggio era considerato sacro dai Greci, i Romani lo utilizzavano per curare le più svariate malattie e lo mangiavano crudo, prima dei banchetti, per aiutare l’organismo ad assorbire meglio l’alcool, mentre con le foglie pestate medicavano ulcerazioni e ferite.

La coltivazione del broccolo romanesco nella Lazio risale a tempi antichi: sono infatti numerose le documentazioni bibliografiche che testimoniano la storia di questa coltura. Il broccolo romanesco, ottenuto dall’isolamento di popolazioni locali di cavolfiore nella metà del 1800, è stato fonte di ispirazione di diverse scritture: nel 1834 Giuseppe Gioacchino Belli nel suo sonetto “Er Testamento Der Pasqualino” definisce l’ortolano “Tozzetto” (torso del broccolo), così definito perché coltivava e vendeva i broccoli romaneschi. Riferimenti storici della coltivazione e della vendita del broccolo romanesco sono stati rinvenuti in antichi libretti colonici, nei quali è riportato l’importo ricavato dalla vendita di broccoli romaneschi.

Come sceglierlo e conservarlo
Al momento dell’acquisto, il broccolo romanesco si deve presentare chiuso, ben compatto e dal cuore molto vivo; le foglie devono presentarsi di un bel colore verde e i gambi devono essere croccanti ed aderenti alla terra che a sua volta deve essere grossa e piena di macchie scure. Evitare di acquistare broccoli che si presentano con le cime fiorite oppure con il torso di colore violaceo, dovuto a repentine gelate. Il broccolo romanesco è un prodotto molto deperibile: infatti le foglie si appassiscono dopo pochi giorni, le cime fioriscono diventando gialle e lo stelo si indurisce; è bene quindi consumarlo appena acquistato o al massimo dopo 3-4 giorni conservandolo nel reparto verdure del frigorifero. Può essere anche congelato dopo passaggio in acqua bollente per 5 minuti.
L’uso in cucina del broccolo romanesco non è marginale rispetto al suo uso terapeutico. I modi di cottura sono due: o si fa lessare in acqua bollente e salata oppure viene cotto direttamente nei condimenti destinati a insaporirlo.
Il broccolo romanesco può essere quindi consumato “all’agro”, cioè condito a freddo con olio e limone, oppure “ripassato” in padella con olio, aglio e peperoncino. Nella tradizione romana, viene utilizzato nella preparazione della rinomata “pasta e broccoli al brodo di arzilla”. Per pulirlo basta eliminare le foglie e staccare le cimette dal torsolo e poi lavarlo accuratamente sotto acqua corrente.

Curiosità
Il broccolo romanesco è un ortaggio talmente diffuso nella campagna romana che, nell’area di produzione, viene semplicemente identificato con il termine “broccolo”.
Nel comune di Albano Laziale esiste, poi, una varietà di broccolo romanesco dall’infiorescenza più grossa denominata “broccolo di Albano” o “broccolo capoccione”.
Oltre gli utilizzi culinari tradizionali, il succo di broccolo romanesco è utilizzato per vari usi terapeutici: antianemico, emolliente, diuretico, cicatrizzante, depurativo, vermifugo ed antistaminico.
Secondo degli studi effettuati dall’Università della California, il broccolo può aiutare ad invecchiare meglio: infatti, il sulforafano, sostanza contenuta nei broccoli, fa sì che vengano inibiti i geni responsabili dell’invecchiamento delle cellule.

PUBLIC5.0a.cortoni2014111417263720160203150011
2 Dicembre 2021

Gli orari straordinari del Mercato Ortofrutticolo del CAR per le festività natalizie e di fine anno

Gli orari straordinari del CAR per le festività natalizie e di fine anno120121217Gli orari straordinari del CAR per le festività natalizie e di fine anno

Roma 17 dicembre 2012. Nel periodo della feste natalizie, di fine e di inizio anno, gli orari di accesso al Centro Agroalimentare Roma degli operatori professionali per le attività di scambio e contrattazione si svolgeranno secondo il calendario e le tabelle orarie indicate nell'apposita sezione "Gli orari del Car e le strutture" di questo portale internet. Nel presente avviso si dà conto altresì delle giornate e degli orari nei quali è previsto l'ingresso dei consumatori privati nel Mercato Ittico ed in quello Ortofrutticolo del Centro Agroalimentare Roma. Dopo il 2 gennaio per l'ittico, e dopo l'8  gennaio per l'ortofrutta al Centro Agroalimentare Roma ritorneranno gli orari precedenti alle festività.

 

 

 

MERCATO ITTICO - ORARIO CONTRATTAZIONI

LUNEDI 17 DICEMBRE 2012
02.30 – 08.00

MARTEDI' 18 DICEMBRE 2012
02.30 -08.00

MERCOLEDI' 19 DICEMBRE 2012
03.30 - 08.00

GIOVEDI' 20 DICEMBRE 2012
02.30 - 08.00

VENERDI' 21 DICEMBRE 2012
00.00 - 08.00

SABATO 22 DICEMBRE 2012
00.00 – 08.00

DOMENICA 23 DICEMBRE 2012
00.00 – 08.00

LUNEDI' 24 DICEMBRE 2012
01.30 – 08.00

MARTEDI' 25 DICEMBRE 2012
CHIUSO

MERCOLEDI' 26 DICEMBRE 2012
CHIUSO

GIOVEDI' 27 DICEMBRE 2012
03.30 – 08.00

VENERDI' 28  DICEMBRE 2012
02.30 – 08.00

SABATO 29 DICEMBRE 2012
02.30 – 08.00

DOMENICA 30 DICEMBRE 2012
03.30 – 08.00

LUNEDI' 31 DICEMBRE 2012
02.30 – 08.00

L'apertura ai consumatori finali sarà effettuata : venerdì 21 dicembre - sabato 22 dicembre – domenica 23 dicembre - lunedì 24 dicembre – sabato 29 dicembre - domenica 30 dicembre -  lunedì 31 dicembre  dalle ore 07.30 alle ore 12.00.

A partire da martedì 02 gennaio 2013 decorreranno gli orari già comunicati in precedenza.

 

OROMELA DI NATALE
PUBLIC6.0admin2012121716234520130110095525
30 Novembre 2021

PROCEDURA NEGOZIATA EX ART. 36, COMMA 2, LETTERA B), DEL D. LGS 50/2016 PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MEDIA RELATIONS E UFFICIO STAMPA PER IL CENTRO AGROALIMENTARE ROMA S.C.P.A (CAR).

PROCEDURA NEGOZIATA EX ART. 36, COMMA 2, LETTERA B), DEL D. LGS 50/2016 PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MEDIA RELATIONS E UFFICIO STAMPA PER IL CENTRO […]
26 Novembre 2021

LA BORSA DELLA SPESA DEL 26 NOVEMBRE

25 Novembre 2021

LA VIOLENZA SULLE DONNE NEGA A TUTTI NOI UN MONDO MIGLIORE

#InsiemeCeLaFaremo Al Centro Agroalimentare Roma lo abbiamo detto con un fiore ad ogni donna che ogni giorno viene al CAR per lavorare. Oltre 500 donne. Tutte […]
19 Novembre 2021

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE “LUNETTA” PRESSO IL MERCATO ORTOFRUTTICOLO

Si comunica che, presso il mercato ortofrutticolo del Centro Agroalimentare Roma, è disponibile, per una eventuale locazione, l’intera lunetta presso il padiglione ortofrutticolo est, lato nord, […]
19 Novembre 2021

LA BORSA DELLA SPESA DEL 12 NOVEMBRE

17 Novembre 2021

Nuova opportunità: disponibili due stand nel Mercato Ittico del CAR

Si comunica che, presso il mercato ittico del Centro Agroalimentare Roma, sono disponibili, per una eventuale locazione, gli stand n. 38 e n. 1. Lo stand […]
16 Novembre 2021

Intervista di RomaToday al direttore generale Fabio Massimo Pallottini sul tema dei pedaggi sulla A24

Il pedaggio sull’A24 tassa i romani e i loro consumi: “Così siamo costretti a scaricare il casello sui servizi” C’è l’ingiustizia per 260.000 romani e il […]
10 Novembre 2021

Il CAR Excellence 2021 – riflettori accesi sul più grande evento capitolino dell’enogastronomia

Si accendono finalmente i riflettori su Excellence 2021 ai nastri di partenza alla Nuvola dell’Eur, iconica opera dell’architetto Fuksas, teatro fino a pochi giorni fa del […]